Notizie 2017/18

SENZA ZAINO DAY alla primaria di Varzo

23/05/2018

Mercoledì 16 maggio gli alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria di Varzo hanno celebrato la giornata nazionale del Senza zaino Day, dal titolo: “ Il sorriso dei bambini non ha limiti né confini e come sottotitolo “ cosa fanno i genitori per il sorriso dei bambini.

Alunni ed insegnanti, hanno accolto genitori, nonni, zii nelle loro aule e li hanno invitati a trascorrere un’ intera giornata con loro per conoscere e sperimentare il metodo delle classi senza zaino. Divisi in vari gruppi gli alunni, hanno indossato i panni di “ veri maestri “ e gestito con grande autonomia organizzativa i vari laboratori, guidando i loro familiari alla realizzazione delle simpatiche e divertenti magliette del sorriso, del metro quadrato smile, dei barattoli smile, rilegato i libri del progetto Federcaccia , realizzato il cartellone del progetto “ Fair Play “. Hanno intrattenuto i loro ospiti con canti e musiche, invitandoli anche alla riflessione, perché mentre tutti loro erano impegnati nella giornata del sorriso, non si deve mai dimenticare che altri bimbi, con le loro famiglie stanno vivendo momenti drammatici e dolorosi. I genitori e alunni hanno anche preparato insieme una squisita merenda e un pranzo delizioso. Al pomeriggio gli “ instancabili alunni “hanno esposto e proiettato alla lim i loro elaborati, realizzati durante i lavori di gruppo, nei quali si supera l’ individualità del singolo e ognuno mette a disposizione le proprie capacità e competenze per l’ intera classe.

Dopo tanto lavoro gli alunni hanno invitato tutti in palestra per un simpatico momento di festa, durante il quale hanno coinvolto il pubblico presente in canti e balli.

Questa giornata è stata un’ altra esperienza indimenticabile che gli alunni con le loro famiglie e le insegnanti conserveranno sempre nel loro cuore.

Le insegnanti e gli alunni visibilmente soddisfatti stanno già pensando a come stupire il prossimo anno, perché ricordiamo che già lo scorso anno avevano dato prova di grande abilità e capacità organizzative realizzando la “ spettacolare cena di fine anno “ per ben 160 persone, con la differenza che lì avevano lavorato solo le maestre e i loro bimbi, quest’ anno invece hanno coinvolto e fatto sperimentare sul campo anche le famiglie.

Varzo a scuola "senza zaino"

28/09/2017

Con l’ avvio del nuovo anno scolastico 2017-2018, le classi quarta e quinta della scuola primaria di Varzo, sono a tutti gli effetti una “ scuola senza zaino”, cioè una scuola intesa come comunità di ricerca, dove si privilegia una didattica laboratoriale, nella quale i bambini hanno parte attiva, perché attraverso esperienze dirette, apprendono divertendosi e aiutandosi gli uni con gli altri.

Per aderire alla rete hanno dovuto “ eliminare lo zaino “, che rappresenta la metafora di una scuola inospitale, perché è stato inventato per affrontare situazioni disagevoli, impervie, tanto è vero che è usato dai soldati in guerra o dagli escursionisti e sostituirlo con una bellissima tracolla che i bambini si sono guadagnati con il progetto “ piccoli chef “ dello scorso anno e con un contributo del Comune di Varzo.

Anche gli spazi sono stati riorganizzati in aree di lavoro: l’ area per le scienze e la matematica, l’ area per l’ arricchimento linguistico-lessicale, l’ area delle arti e del disegno, l’ agorà e infine l’ angolo docente.

Grazie all’ intervento del Comune di Varzo è stato possibile sostituire i tradizionali banchi con tavoloni per favorire l’ attività di gruppo, perché nella scuola senza zaino si supera l’ individualità del singolo, perché si lavora tutti insieme e ognuno mette a disposizione le proprie competenze per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Anche il materiale è condiviso e utilizzato dai vari gruppi, perché i principi su cui si fonda questo tipo di didattica sono: la comunità, la responsabilità e l’ ospitalità. Gli alunni attraverso un percorso di ricerca, di azione in continuo cambiamento sviluppano autonomia e partecipazione attiva alla gestione della classe, sentendosi protagonisti del loro apprendimento.

Una scuola sempre attiva

29/03/2018 - Nelle classi “senza zaino “ della scuola primaria di Varzo si vive la storia a trecentosessanta gradi!! Gli alunni hanno vestito i panni degli antichi romani per immergersi nella loro realtà e comprendere fino in fondo i diversi ruoli, i compiti e la vita sociale di una grande potenza.

E dalla storia sono passati al presente con una viva attenzione al sociale: eccoli insieme ai “ nonnini “ della casa di riposo di Varzo a donar loro momenti di serenità, ad ascoltarli e a rispettare ed apprezzare la loro esperienza.

RAGNETTI DI HALLOWEEN

05/11/2017 - Per gli alunni delle classi quarta e quinta della Primaria di Varzo, Halloween non è solo una festa con scherzi e travestimenti, ma l’ occasione per continuare il progetto “ piccoli chef “che già dallo scorso anno, permette loro di conoscere e sperimentare tradizioni e culture locali, nazionali ed internazionali. Eccoli quindi, anche quest’ anno super organizzati in gruppi nelle loro postazioni di lavoro a preparare deliziosi dolcetti al mascarpone dalla forma di simpatici ragnetti e per concludere hanno realizzato “spaventose “ maschere per la serata “ trick or treat ….?

Immagini dei bambini impegnati lungo il sentiero

GIRA GIRA INTORNO AL LAGO

28/09/2017 - Gira gira intorno al lago è la prima uscita didattica, di questo nuovo anno scolastico, per le classi quarta e quinta della scuola primaria di Varzo.

I nostri piccoli esploratori si sono avventurati in percorso ad anello che ha permesso loro di scoprire un lago naturale originatosi il 27 luglio 1642 per una frana di enormi proporzioni: 12 milioni di mc che si staccò dal versante sinistro della valle e ricoprì il fondovalle fino alle porte del paese di Antronapiana!

Il percorso presenta un tratto attrezzato con passerelle sospese che consente il passaggio dietro la meravigliosa cascata del rio Sajont e permette di ammirare la maestosità e lo splendore del lago.

Attraverso giochi e attività di gruppo, gli alunni hanno scoperto tutte le caratteristiche dell’ acqua e affrontato una lezione sul campo dell’ energia idroelettrica, poiché il lago costituisce un bacino idroelettrico importantissimo per la valle.

I bambini sulla pista con la docente

Progetto white days: un successo!

12/02/2018 - Martedi’ 6, mercoledi’ 7 e giovedi’ 8 febbraio le classi quarta e quinta della scuola primaria di Varzo hanno lasciato i banchi di scuola per trascorrere tre fantastici giorni a Ponte in Formazza, per il progetto da loro nominato “WHITE DAYS”.

Come trascorrevano le giornate i nostri ragazzi ? Ce lo raccontano loro stessi: “ Tutti i giorni abbiamo sciato: tra sci alpino e nordic ski il divertimento è stato immenso. Abbiamo riso tanto scivolando e saltando con i bob! Siamo stati anche soddisfatti delle nostre camere tutte in legno e degli ottimi e sfiziosi pasti presso l’ hotel Rotenthal. I simpatici e coinvolgenti maestri di sci di Formazza ci hanno resi in pochi giorni “ abili sciatori”. Grande piacere ed emozione ci ha fatto ricevere una “ preziosa medaglia” che conserveremo come ricordo di questa bellissima esperienza che ci ha reso più uniti, responsabili, affidabili e collaborativi.

Oltre allo sport abbiamo fatto due interessanti ed istruttive uscite didattiche. La prima presso l’ azienda agricola della famiglia Pennati, dove abbiamo avuto il piacere di conoscere Lara, veterinaria e proprietaria della ditta che ha raccontato con passione ed entusiasmo la sua esperienza e la seconda presso la centrale idroelettrica di Ponte, dove siamo stati guidati dall’ ingegnere responsabile, nonché nostro compaesano, Michele Zanola. Quest’ anno siamo stati impegnati in un progetto sull’ energia e avevano già visto le turbine in alcuni video in bianco e nero, girati ai tempi della loro inaugurazione e realizzati negli anni trenta, ma vederli con i nostri occhi ci ha arricchiti di maggior consapevolezza e che sorpresa la loro imponenza e rumorosità! “

Le insegnanti più che soddisfatte del successo di questa indimenticabile iniziativa sperano di poterla ripetere anche negli anni futuri perché risponde ai principi sui quali si fonda il loro tipo di scuola, cioè: responsabilità, , autonomia , condivisione, spirito di gruppo.

A scuola di giornalismo! Una lezione di giornalismo con il dottor Andrea Dallapina

20/11/2017 - Il direttore di Eco Risveglio soddisfa le curiosità degli alunni di classe quarta e quinta della scuola primaria “ senza zaino “ di Varzo.

Era l'intervallo, di giovedì 16 novembre 2017, quando il direttore dell'eco risveglio è entrato in classe.

I bambini, molto emozionati di conoscere il direttore di un importante giornale locale, si sono disposti ad ascoltare con attenzione le sue parole. Il direttore ha spiegato il significato giornalistico di “notizia” e ha illustrato il suo lavoro; mentre lui parlava gli alunni prendevamo appunti.

La sua passione ha coinvolti ed entusiasmato ognuno di loro.

In seguito ha risposto alle loro domande con molta pazienza e professionalità, mentre gli alunni prendevamo nota delle sue parole, con scrupolosità.

La giornata si è conclusa con una bella foto di gruppo e tre giornali freschi di stampa…come da programmazione del progetto “INFORMAZIONI A VOLONTÀ’. PICCOLI GIORNALISTI IN AZIONE “ che vede coinvolti gli alunni delle due classi quarta e quinta.